LA STRUTTURA E IL MODELLO ORGANIZZATIVO

 

Il Progetto Civico “ATTIVA” è strutturato in:
- ASSEMBLEA DEGLI ASSOCIATI (organo deliberativo - può essere congressuale, ordinaria e straordinaria e ne fanno parte i fondatori e gli associati ordinari con iscrizione in corso di validità al momento della sua convocazione);
- IL COMITATO ESECUTIVO ;
- IL COMITATO DI GARANZIA ;
- IL COLLEGIO DEI PROBIVIRI .

- Il modello organizzativo prevede anche la creazione degli:
- ATTIVA LAB (o comitati territoriali);
e la nomina di:
- COORDINATORI.

Ogni ATTIVA LAB si avvale di un:
- COORDINATORE LOCALE.
Ogni ambito territoriale provinciale si avvale di due o più:
- COORDINATORI PROVINCIALI.
Ogni ambito territoriale regionale si avvale di un:
- COORDINATORE REGIONALE.
In ambito nazionale è previsto un:
- COORDINATORE NAZIONALE.

Nella fase di avvio del Progetto sui territori, il regolamento di ATTIVA prevede la nomina di:
- STARTER (per ogni ambito - con funzioni di Coordinatore).

Nei casi previsti dal regolamento, ovvero a seguito delle nomine dei coordinatori per ogni ambito e della costituzione dei Comitati territoriali, si prevede la nomina di:
- COMMISSARI (per ogni ambito – con funzioni di Coordinatore).